Sagat

Andare in basso

Vi piace Questo Personaggio?

100% 100% 
[ 2 ]
0% 0% 
[ 0 ]
 
Totale dei voti : 2

Ryu Sagat

Messaggio Da Link il Lun Ago 01, 2011 2:58 am





Nome: Sagat
Luogo di nascita Thailandia
Altezza: 226Cm
Peso: 109Kg
deata di nascita: 02/07/1955
Tecniche: Tiger Shot, Tiger Uppercut, Tiger Cannon


Storia

Sagat è stato fin da giovanissimo, spinto dalla estrema povertà delle sue terre, costretto a combattere per sopravvivere. Addestrato fin dalla tenera età nel più violento stile della Mae Mai Muay Thai, la kickboxe thailandese, Sagat con il passare del tempo aveva mostrato a tutti il suo grande talento nella lotta vincendo numerosi incontri e tornei del suo paese, appassionandosi a quello stile unico e travolgente a al mondo delle arti marziali.

Le sue gesta richiamarono molti combattenti di Muay Thai, decisi a mettere fine alla sua ascesa; tuttavia nessuno si dimostrò alla sua altezza, accrescendo di conseguenza il suo prestigio, al punto che l'Imperatore Thailandese, anch'egli un abile combattente di Muay Thai conosciuto come "Re Tigre", che durante il suo regno, aveva l'abitudine di recarsi nei villaggi sotto false spoglie per trovare combattenti da affrontare e misurare così le sue capacità, sentendo le voci di questo ragazzo che stava sbaragliando combattenti tra i più brutali e i più rinomati di tutto il paese, decise di recarsi nel suo villaggio ed affrontarlo.

Tuttavia, Sagat si rivelò un avversario troppo forte anche per lui e dovette riconoscere la sconfitta per mano del gigante. La cosa fece scalpore e in seguito Sagat fondò la sua scuola nei pressi del Palazzo Del Re Di Thailandia, che richiamò diversi adepti, ansiosi di imparare da quello che ormai si presumeva il più grande guerriero Thailandese. Tuttavia Sagat non decise di impossessarsi del trono, lasciando l'imperatore al suo posto, ma prendendo per se, appunto, il titolo di "Re Tigre". Trascorsero gli anni e un giorno però, si presentò un uomo anziano di origini giapponesi, che lo volle sfidare per dimostrare al mondo che la sua Scuola poteva competere, se non addirittura sconfiggere quella del grande campione thailandese. Quest'uomo si chiamava Go Hibiki, maestro e fondatore del Saikyo Style, un'arte marziale che fondeva il violentissimo stile Ansatsuken, arte che comprende diversi elementi di karate, judo, taekwondo e koppo, con quello non meno violento del Muay Thai.

Il combattimento fu durissimo e sembrava che nemmeno il nuovo arrivato potesse prevalere, in quanto durante il combattimento, Sagat si impossessò della tecnica di ginocchiate del suo avversario migliorandola a sua volta, facendola propria. Go incapace di prevalere, seppur combattesse al meglio e con grande abilità, con una particolare tecnica riuscì ad accecare il campione thailandese, privandolo dell'occhio destro.

A quel punto Sagat, letteralmente infuriato come non mai e spinto dalla rabbia, sprigionò per un istante una potente energia, e si avventò sul proprio avversario tempestandolo di colpi dalla potenza tale che il suo avversario morì schiacciato dalla violenza con cui li aveva sprigionati. Successivamente affinò ulteriormente quella tecnica che lo aveva portato alla vittoria sul suo avversario, chiamandola Tiger Raid. Dopo quello scontro, Sagat ha acquisito ancor più fama e onore, divenendo una specie di mito per tutto il popolo thailandese se non addirittura asiatico, considerato come una vera e propria legenda vivente e gli venne conferito il titolo di "Eroe di Thailandia".

In attesa di nuovi avversari o dell'inizio di nuovi tornei, Sagat si dedica all'addestramento di coloro che desiderano apprendere le arti della sua scuola che insegna lo stile di Mae Mai Muay Thai più completo e violento che ci sia. In principio, Sagat assecondava gli ordini del comandante Vega, rivestendo il ruolo di suo braccio destro, con il pieno interesse di incontrare in questo modo guerrieri sempre più potenti. Nonostante ciò Sagat non ha mai condiviso i principi e gli ideali di conquista di Vega e nel momento in cui dovette scontrarsi con Ryu riconobbe nel giovane guerriero l'onore e la forza che da tempo aveva perso, perpetuando il male per conto di qualcun altro. Il durissimo scontro si concluse a favore del re tigre, ma quando questo tentò di porgere il ramoscello d'ulivo a Ryu in segno di rispetto esso rivelò un furore senza pari, attaccando Sagat si sorpresa, deturpandolo per sempre. Da allora Sagat nutre un odio profondo per il giovane giapponese, che andò a dissiparsi gradualmente, trasformandosi in rivalità e desiderio di redenzione. D'altra parte, provare sulla propria pelle la potenza dello Shoryuken, diede a Sagat lo spunto per la creazione di una serie di nuove e devastanti tecniche.

Fonte: Wikipedia

Sfida:

avatar
Link
Admin
Admin

Messaggi : 3835
Punteggio : 54728
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Caserta

Visualizza il profilo dell'utente http://www.videogamescreed.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum